Skip to content

Dog dating

11 agosto 2010

Scusate l’assenza…imperdonabile lo so. Ho avuto un periodo un po’ movimentato, ma adesso sono di nuovo qui.

Reduce dalla mia passeggiata con Bart che, ancora una volta, è stata scioccante. Non tanto per colpa del mio cane, ma per gli incontri che ho fatto. Come, ho già scritto non mi sono mai integrata pienamente nel giro canino del mio quartiere. Bart è ipercinetico e tutte le altre padrone dei cani della zona pensano che sia esclusivamente colpa mia. Ogni sera alle 19 c’è l’happy hour canina nel parco di fronte a casa. Tutte si ritrovano lì a chiacchierare e le “bestie” sono sguinzagliate libere intorno. Bart si eccita troppo a questi incontri perciò di solito evito di portarlo fuori a quell’ora, oppure faccio la passeggiata più lunga  e più scomoda in un’altra zona. Oggi però ero stata al telefono e quindi mi sono distratta. Quando mi sono resa conto di essere troppo vicino alla zona proibita era troppo tardi! A più di 100 metri di distanza le narici di Bart hanno cominciato a fremere e ha inziato a tirare il guinzaglio con tutta la sua forza per partrecipare all’allegro meeting cinofilo. Sono perciò stata trascinata lì, fra le altre padrone, in un lampo.

Facevano tutte cappannello attorno a una panchina e sembravano piuttosto eccitate e allegre.

“Ho trovato un bellissimo gilerino rosa con le paillettes”, diceva la padrona di Dudi, il beagle.

“Sei sicura che vada bene? Io ho preso una ciotola a cuore con gli strass. Se vuoi puoi partecipare al nostro regalo”, le ha risposto la mamma di Stella, una yorkshire isterica.

Quando mi hanno visto, mentre mi toglievo l’erba che nella corsa mi si era infilata nei i sandali infradito, fra gli alluci, si sono voltate e mi hanno squadrato. Poi un po’ perplesse mi hanno chiesto: “Vieni dopo al matrimonio di Peppys?  Le hai già comprato il regalo?”

Peppys è una chihuahua. La sua padrona, Betti, si dice un ‘ex modella, è perennemente abbronzata e di età indefinibile. Del genere “dietro liceo, davanti museo”.

Pensavo di aver capito male. Credevo che fosse la padrona a sposarsi. Invece scandalizzatissime le mie interlocutrici mi hanno spiegato che a Milano c’è un’agenzia matrimoniale per cani. Si porta il cane nel negozio, lo si piazza davanti al computer e gli si mostra il catalogo fotografico dei probabili fidanzati/e, quando guaisce o abbaia (probabilmente perchè la povera bestiola non ne può più) significa che ha scelto il partner. A quel punto il gioco è fatto. Si sborsano 700 euro e si procede con l’organizzazione.

“700 euro?”, ho bonfonchiato incredula.

“Un’ottima organizzazione”, ha precisato la mamma di Dudi. “Pensano a tutto loro: fiori, torta, biglietti d’invito”

“E stasera Betti ha organizzato un cocktail da lei per festeggiare. Non ti ha invitato?”, la mamma di Stella, condisce la sua voce con stupore. Ma i suoi occhi dicono “in fondo me l’aspettavo, non sei una di noi”.

Nella corsa, nello sci nautico all’erba provocato da Bart che tirava il guinzaglio, mi era scivolato il cavetto dell’auricolare del cellulare. Bart l’ha trovato e sta mordendolo. Ne aveva già staccato la parte più succosa quella che va nell’orecchio.

Annunci
10 commenti leave one →
  1. 12 agosto 2010 13:29

    Non ci credo! Non ho ancora potuto leggere il libro ma questa è una trovata geniale… il blog tratto dal libro tratto dal blog!

  2. 12 agosto 2010 14:56

    caspita mi sa che come lavoro metto su un’agenzia di matrimoni per cani… altro che ascoltare cd!

    😀

  3. 13 agosto 2010 08:55

    Direi che Bart ti ha fatto un grosso favore a non farti entrare nel giro canino…pensa dover organizzare feste per la sua maggior età canina

  4. 18 agosto 2010 01:12

    Non ho parole…..e al “non sei una di noi” non t’è venuto spontaneo e dal cuore un “e menomale!”
    Ma…esistono poi anche i divorzi canini? Uhm, ma forse questa è un’altra storia, vero?
    Bart è un buongustaio, si sa….

    ^_^
    Tatti

  5. 28 agosto 2010 11:23

    Ho letto di recente un libro in cui spiegano come mai i cani assomigliano ai padroni. Non pensi sia il caso di portare Burt dallo psicologo canino? 😉 Per quanto riguarda il negozio, mi sembra una meraviglia, è molto dolce l’idea…puoi chiedere alla tua amica se mi passa l’indirizzo?

    un abbraccio zuccheroso e caramellato
    candy

  6. 28 agosto 2010 11:25

    mi sono persa qualche parola per strada, chiedo scusa, ma nel frattempo stavo glassando i biscotti per i ragazzi che oggi partono per il campeggio con gli scout e volevo che facessero bella figura con i compagni di merende e un tasto mi si era attaccato al polpastrello, così ho fatto un po’ di confusione. Se serve a dimostrare la mia buona fede, posso inviare mail con allegata pdf la mia tesi di laurea (media del 30 eh?) 😉

  7. 30 agosto 2010 15:11

    Da denuncia alla LAV!
    Scappa da quelle pazze pseudo-cinofile (perchè non so se è amore quello..).
    Sei fortunata ad avere un cane ipercinetico: ti tiene alla larga gli strani.

  8. 2 settembre 2010 21:42

    Ragazze, all’inizio il fatto di non essere accettata dal gruppo mi faceva molto soffrire, lo so è stupido ma avevo questa fantasia ( l’ho visto in molti film) la passeggiata con il cane come un momento di relax e magari anche l’occasione per parlare e condividere con altri padroni.
    Beh, oramai il sogno è svanito, accetto l’idea di sentirmi un paria e in casi come questo è anche una fortuna!
    Cmq è tutta colpa di Paris Hilton e del suo cane del cavolo.
    Sono d’accordo per la denuncia alla LAV!
    Candy non importa il Pdf della tesi :)) e spero che i biscotti siano venuti bene!

  9. Andrea permalink
    7 settembre 2010 15:28

    ciao Silvia!
    Io sono socio della boutique per cani di cui parli…ti ringrazio per aver parlato di noi anche se tengo a precisare che la nostra attività principale è quella del negozio con i suoi splendidi prodotti per i nostri amici a quattro zampe…l’agenzia matrimoniale è un servizio aggiuntivo che proponiamo ed è assolutamente gratutito…nessun cagnolino viene infatti a vedere foto in negozio e sceglie la fidanzata, semplicemente è possibile lasciare un annuncio o inserilo sul nostro sito per facilitare la ricerca di una fidanzata/o per l’accoppiamento. In negozio poi vendiamo, tra le altre cose, anche stupendi abiti su misura tra cui anche quello da sposa e sposo che molti acquistano per vestire il cane al proprio matrimonio. Inoltre collari gioiello, ciotole personalizzate, confezioni stile bomboniera di biscottini, etc… e sì infine, in qualche rara occasione, su richiesta di alcune clienti molto esigenti, è stata anche organizzata una piccola festa per i nostri amici a casa della cliente che aveva invitato per un pomeriggio delle amiche “canine” per un té come nella migliore tradizione…non ricordo nessuna Peppys però…comunque vieni a trovarci alla prima occasione così ci conosciamo! siamo in Via Meravigli, 16…a presto spero…

  10. 7 settembre 2010 20:33

    Grazie Andrea della precisazione!
    Probabilmente le mie conoscenti mi hanno raccontato cose inventate per vantarsi e far vedere che non hanno problemi economici neppure in tempi difficili come queste. Oppure mi hanno voluto prendere in giro?
    Potrebbe anche essere…visto che non mi hanno mai incluso nel loro giro 😦
    Cmq ti ringrazio per l’invito e appena posso passerò dal negozio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: