Skip to content

So tenere un segreto?

4 gennaio 2011

Nella classe di mio figlio c’è un gruppo di genitori molto uniti. Ogni tanto ho avuto qualche dubbio sulla sincerità della loro comunione spirituale. Comunque fanno comunella ad ogni occasione: pranzi domenicali, compleanni dei figli, feste comandate, eventi sportivi…ogni volta che possono fanno gli amiconi.

Per l’ultimo dell’anno la famiglia XY, che fa parte di questo gruppo, ha organizzato un party.

Questa facoltosa coppia, recentemente, ha cambiato casa e si è trasferita in una villetta a due piani. Per più di un anno ha ammorbato tutti con i racconti della ristrutturazione e naturalmente ora che si è finalmente impossessata nella nuova dimora ci teneva a mostrare a tutti il nuovo scintillante “nido”.

Anche noi siamo stati invitati alla festa e visto che la partecipazione era estesa anche a mio figlio (eccitatissimo all’idea di stare alzato fino a tardi) abbiamo deciso di andare. Mia figlia invece ci ha abbandonato perchè aveva una festicciola con i suoi compagni di scuola.

Abbiamo mangiato fino allo sfinimento, bevuto in abbondanza, brindato allo scoccare della mezzanotte e devo ammettere che all’1 quando  già imperversavano i trenini, cominciavo ad averne abbastanza e sarei anche tornata a casa. Invece c’erano troppe mani sudate che cercavano di prendermi per un braccio e farmi attaccare alla “coda” di chi si dimenava a ritmi sempre più alcolico-latini.

Per sottrarmi, senza sembrare troppo antipatica, ho deciso di sparire e andare a prendere il cellulare che avevo lasciato nella tasca del cappotto. Volevo controllare se mi erano arrivati degli sms di auguri, magari rispondere o spedirne altri.

Nella stanza dei cappotti, ovvero la camera da letto dei padroni di casa, ho trovato però un’altra sorpresa.

Una coppia grufolava avvinghiata sotto giacconi, piumini e paletot. Una coppia ibrida: lei è mamma della più brava della classe, lui il papà del bambino più pestifero ma anche il signor XY, nonchè padrone di casa.

Non mi hanno visto perchè sono scappata via senza cercare il telefono mentre loro erano troppo presi dal loro raptus passionale.

Sono tornata di corsa in mezzo al caos della festa. Ho cercato mio marito che stava per organizzare un pokerino con altri tre maschi non alticci e l’ho insistentemente pregato di desistere, di salutare e tornare al più presto a casa con me.

Così abbiamo fatto, dopo aver ripescato anche il mio bambino mezzo addormentato e sdraiato con altri piccoli ,davanti a un cartone animato nella cameretta dei ragazzi.

Ho raccontato subito a mio marito quello che avevo visto. Lui mi ha consigliato di non spifferare nulla. Di tenere la bocca chiusa soprattutto con la signora XY, moglie del fedifrago.

Ma sono indecisa: devo tenere il segreto o rilasciare la bomba?

Annunci
7 commenti leave one →
  1. 4 gennaio 2011 23:41

    Se consideriamo la simpatia della coppia che ve l’ha menata per la nuova reggia direi sgancia la bomba, ma ha ragione tuo marito meglio non dire niente non essendo voi veri appartenenti al gruppo potresti non esser creduta e tacciata di invidia per il parquet posato in bagno ^__* e poi chissà magari è una cosa risaputa e all’interno del gruppo ci son altri scambi conoscitivi.

  2. 5 gennaio 2011 13:09

    Uhm..io sono un po’ più perfidina…farei capire in modo inequivocabile ma al contempo “chissàsedavverolosooppureno” a mister XY e alla mammà della più brava della classe (immagino anche la più bella, la più responsabile, la più matura, la più…..) di sapere della loro tresca….così, per il gusto di saperli/vederli coi piedini nudi sulle braci accese…..

    ;))
    Tatti

    PS : Bentornata Silvia….cominciavi a mancarmi…^_^

  3. 5 gennaio 2011 17:18

    mantenere assolutamente il segreto muta come un pesce!

  4. 5 gennaio 2011 22:29

    Agrimonia
    il tuo consiglio mi sfagiola soprattutto nell’ultima parte e indagare ancora…poi lancio la bomba???
    Faccio una riga sul parquet? Faccio tutte e due le cose?
    Tatti
    una roba diabolica ma non semplice per me che sono pasticciona ma mi applicherò con qualche battuttina….:D
    P.S. sono stata un po’ pigra ultimamente (da far schifo!) ma adesso prometto di riprendermi!
    Supermamma
    Uffa! Neanche un ricattino? a tempo debito?

  5. 31 gennaio 2011 15:48

    Un’idea geniale!! Ma come fai?? Sei incredibile!!!!

  6. Elisa permalink
    26 gennaio 2012 23:07

    Ciao Silvia,
    sono una “new entry,” senza blog…non so se si possa commentare lo stesso, ma ho appena divorato il tuo libro, che mi ha divertito da morire, e mi è venuta voglia di curiosare sul tuo blog!
    Ecco il mio parere: sei Amica della signora XY, glielo devi dire, metti che scopra del marito fedifrago e che tu sapevi: un orrore! Se siete solo conoscenti, lascia stare, a volte le coppie hanno strani equilibri, magari entrambi sanno e sono “una coppia aperta”. Ti consiglio un libro vecchio di Gianna Schelotto “Per il tuo bene”, illuminante sulle conseguenze di gesti e parole fatti e dette per il “bene” degli altri!!
    Ancora complimenti,
    mamanestfatiguee.

  7. 27 gennaio 2012 10:39

    Ciao Elisa, grazie per il suggerimento, cercherò il libro di Gianna Schelotto e seguirò il consiglio…non sono tanto amica di XY 🙂

    Sono molto contenta che il libro ti abbia divertito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: